Auguri e considerazioni teatrali di fine anno (partendo da Giosada)

“Chi di voi sa chi è Giosada?” Questa è stata la domanda posta da Roberto Corradino alla platea di Ancora Tu! Il teatro, la danza e Altre Velocità 2005-2015, il vibrante partecipato emozionante incontro organizzato a Bologna da Altre Velocità per festeggiare i primi dieci anni di vita insieme a numerose realtà teatrali che hanno più o meno la stessa età. Prima dell’intervento di Roberto non erano mancate le polemiche, per me sterili (se sei interessato puoi leggere l’approfondito post di Roberto Rinaldi su rumorscena.com).

Tra i circa 70 presenti (l’incontro ne ha contati molti di più, ma eravamo a chiusura) solo 7 o 8 alzano la mano: il 10%. Io che facevo parte dell’altro 90% attendo incuriosito il verdetto. “Giosada (al secolo Giovanni Sada) è il vincitore dell’ultima edizione di X Factor – sentenzia Corradino – ma sopratutto è un attore della mia compagnia (visto anche nel recente senza volontà di cattura, francesco a I Teatri del Sacro 2015)”. La risposta mi spiazza, smetto di seguire il relatore e comincio a riflettere su questo dato: 9 teatranti su 10 non sanno neanche il nome del vincitore del più famoso talent show nazionale.

Ancora Tu

Ancora Tu – foto: twitter.com/altrevelocita

Siamo naïf? Siamo snob? Siamo anziani? Siamo probabilmente disconnessi dalla realtà. Non dico di copiare X Factor – non sia mai! – ma credo che bisognerebbe cercare di analizzare certi fenomeni e capire quali delle loro metodologie declinare alle nostre realtà. Capire cosa ci manca per essere virali. E cercare maggiori contaminazioni, senza pregiudizi.

Cheers!

Cheers!

Credo che il teatro non sia un esercizio intellettuale ma un lavoro e che dalla parola “lavoro” sia necessario partire. Evitando i lamenti, le guerre (tra poveri) e le invettive. Mettendo in campo ingegno, creatività e praticità. Ridefinendo i ruoli e mescolandoli. Attivando dinamiche di partecipazione (in tal senso è stato stimolante il recente incontro Audience development: questo sconosciuto organizzato a Roma in occasione della presentazione della stagione 2016 di Dominio Pubblico) senza rinchiudersi nei salotti.

Una delle slide del mio intervento a Ancora Tu

Una delle slide del mio intervento a Ancora Tu

Buon anno, infine. In primis ai miei guest blogger Francesca (leggi la sua ultima recensione sul nuovo spettacolo di Michele Sinisi), Carolina (guarda le sue istantanee da Teatri di Vetro), Instabili Vaganti (leggi l’ultimo episodio del loro #WorldTour) ed Elisa (leggi l’ultimo dei suoi “effetti personali”). Qui sotto la playlist con i 25 #SelfieStick realizzati fino ad adesso!

Simone Pacini

Si occupa di comunicazione, formazione e organizzazione in ambito culturale. Nel 2008 concepisce il brand “fattiditeatro” che si sviluppa trasversalmente imponendosi come forma di comunicazione 2.0. I suoi laboratori e le sue partnership che mettono in relazione performing arts e nuovi media sono state realizzate in 13 regioni. Dal 2015 crea progetti e tiene lezioni e workshop di “social media storytelling” per lo spettacolo dal vivo. Gestisce il b&b Giorni felici a Roma.

Leggi anche