Effetti personali – A teatro con parzialità

Questa è la rubrica di un blog  – esiste una forma più personale di pubblicazione? –  a cura di un addetto stampa  – esiste mestiere più apertamente partigiano? –  che dichiara di essere parziale. Quindi benvenuto a te, caro lettore di mondi in soggettiva (ne esistono altri?). Qui troverai alcuni Effetti Personali degli artisti che incontro e gli effetti che personalmente subisco e custodisco dalla reiterata vicinanza con i suddetti, nel minoritario ma sempreverde settore teatrale. In altre parole qui condivido quello che a teatro, sia esso direttamente legato alla mia attività o no, mi fa riflettere, ciò che mi fa pensare, nonostante tutto, quando lo incontro che fortuna aver scelto questo mestiere.

Gli Omini, il Muro, La Rotta

Gli Omini, il Muro, La Rotta

Questa è un’intervista doppia, la via che mi è parsa più dritta e semplice (come il muro protagonista di questa storia) per raccontare un incontro appena nato, che stando alle premesse, mi auguro sia il primo di una serie. L’incontro è quello fra Gli Omini e gli Elektro Domestik Force/EDF Crew, una compagnia teatrale e(…)

Le parole non nascoste di Mario Biagini

Le parole non nascoste di Mario Biagini

Il Teatro è soprattutto un mestiere (in fondo onorabile). Il mestiere è il ponte. Mario Biagini, direttore associato del Workcenter of Jerzy Grotowski and Thomas Richards. Mario Biagini. Effetti personali: “Avevo una casa molto grande, piena di cose di cui volevo liberarmi e ho pensato che per liberarmi di quelle cose dovevo liberarmi della casa.(…)

A febbraio Renato Cuocolo e Roberta Bosetti prendono casa al Funaro

A febbraio Renato Cuocolo e Roberta Bosetti prendono casa al Funaro

Il teatro nella casa porta alla distruzione della domesticità. Dal lavoro affiora quello che c’è di non addomesticabile nella domesticità. Renato Cuocolo, Roberta Bosetti Cuocolo/Bosetti. Effetti personali: un mazzo di chiavi, una mappa, una copia de L’io e l’Es di Freud, una raccolta di poesie della Dickinson, un diario, due passaporti, un foulard, una parrucca.(…)