Interviste, recensioni e approfondimenti

A Monticchiello un Teatro Povero ma bello

A Monticchiello un Teatro Povero ma bello

L’ultima volta che ero stato a vedere il Teatro Povero di Monticchiello era il 2002, in quegli anni, come si evinceva dallo spettacolo Tepopotratos Museum, il timore degli abitanti/attori del borgo toscano era quello di non diventare un “museo vivente”. Per esorcizzare questa paura nacque l’anno dopo il vero museo, che ho visitato poco prima(…)

Armine, Sister: la testimonianza di Teatr Zar sul genocidio armeno

Armine, Sister: la testimonianza di Teatr Zar sul genocidio armeno

Durante Fabbrica Europa, festival in corso a Firenze fino al 3 luglio, ho potuto incontrare e intervistare Jaroslaw Fret, fondatore e regista del gruppo di ricerca teatrale polacco Teatr Zar. Già da diversi anni conoscevo il gruppo ed il loro lavoro sull’uso della voce e sul canto, è stato perciò molto bello ed interessante poter(…)

Maremma a Veglia: Festival d’incontro fra tradizione e nuova sostenibilità

Maremma a Veglia: Festival d’incontro fra tradizione e nuova sostenibilità

“Una stalla può diventare/ un tempio e/ restare magnificamente una stalla”, questo uno dei versi di “Per un Teatro Clandestino. Dedicato a T. Kantor” di Antonio Neiwiller e con cui Elena Guerrini, Direttrice Artistica del Festival, ha concluso la conferenza stampa di stamani. S’intitola MAV!15 – acronico di Maremma a Veglia – e sarà una(…)

“Al Hodood” (Sul confine): un progetto di teatro nei campi profughi di Riccardo Vannuccini. Parole e sogni dal confine della Giordania

“Al Hodood” (Sul confine): un progetto di teatro nei campi profughi di Riccardo Vannuccini. Parole e sogni dal confine della Giordania

La mattina del 29 Gennaio 2015 alle ore 8.00 italiane per la prima volta ho parlato con Riccardo Vannuccini. Lui, Elisa Menon, Maria Sandrelli e Marco Fabris si trovavano in Giordania e stavano lavorando a Teatro in Fuga in collaborazione con INTERSOS ed una ONG siriana. Un interessantissimo progetto di teatro con migranti – per fame e(…)

Mai più senza Teatro Pocket! Intervista ad Andrea Pocosgnich

Mai più senza Teatro Pocket! Intervista ad Andrea Pocosgnich

Finalmente anche il teatro ha la sua app! Si chiama Teatro Pocket e me la faccio raccontare da Andrea Pocosgnich, fondatore di Teatro e Critica, la rivista online che l’ha ideata. SP: Teatro Pocket è una app che promette di migliorare la vita di chi va a teatro e di chi vorrebbe andarci. Mi spieghi(…)