ALL IN!: chiamata alle arti per gli Under 25

All’interno della rassegna Dominio Pubblico, stagione congiunta tra i teatri Argot Studio e Orologio, si è formato, fin dalle prime battute di questa operazione teatrale, un gruppo di 30 ragazzi Under25 che ogni mercoledì pomeriggio si radunano al Teatro Orologio o Argot per raccontarsi, discutere e progettare. Dal 14 al 18 aprile 2014, il gruppo Under25 al completo dedicherà anima e corpo alla difficile impresa di organizzare insieme un’intera settimana di programmazione artistica, utilizzando entrambi i teatri romani. Il gruppo è composto da elementi abbastanza eterogenei, ma con la comune passione per le arti, e il desiderio di farne un mestiere, sia nel vivo della performance, che come operatori e organizzatori culturali. Infatti, il gruppo sarà impegnato in un’inedita autogestione teatrale e dovrà occuparsi della direzione artistica, della scelta degli spettacoli e degli eventi, dell’ufficio stampa fino alla promozione di ogni singolo evento, del servizio di biglietteria e di sala.

La “rassegna nella rassegna” ALL IN! – Chiamata alle Arti sarà composta da tipologie di arti: performative ma anche plastiche e figurative, oltre che uno spazio dedicato a cortometraggi cinematografici. Per questo motivo il titolo richiama la dinamica del gioco del poker, in cui il giocatore mette a rischio tutto il suo piatto di fiche. Ulteriore novità del progetto è quella di voler scoprire la variegata realtà artistica, musicale, teatrale e cinematografica Under25 italiana: per questo motivo il bando è aperto, a livello nazionale, a singoli, gruppi, formazioni e compagnie che si situino in prevalenza in questa fascia anagrafica.

Qui trovi il pdf con tutte le informazioni e il bando per partecipare a ALL IN!

1535757_262073493955261_1464229864_n

Simone Pacini

Si occupa di comunicazione, formazione e organizzazione in ambito culturale. Nel 2008 concepisce il brand “fattiditeatro” che si sviluppa trasversalmente imponendosi come forma di comunicazione 2.0. I suoi laboratori e le sue partnership che mettono in relazione performing arts e nuovi media sono state realizzate in 13 regioni. Dal 2015 crea progetti e tiene lezioni e workshop di “social media storytelling” per lo spettacolo dal vivo. Gestisce il b&b Giorni felici a Roma.

Leggi anche