Equilibrio Festival 2018: la Francia danza all’Auditorium di Roma

Una volta all’anno la danza prende possesso dei meravigliosi spazi dell’Auditorium di Renzo Piano a Roma. È il momento di Equilibrio Festival! Personalmente lo seguo dal 2010 e non mi ha mai deluso, quest’anno tra le varie proposte attendo con impazienza i Système Castafiore intercettati a Torino per Teatro Corte qualche anno fa. Si comincia martedì 13!

Equilibrio Festival 2018

La danza contemporanea francese è protagonista all’Auditorium Parco della Musica in occasione della nuova edizione di Equilibrio Festival, prodotto dalla Fondazione Musica per Roma con la direzione artistica di Roger Salas e la collaborazione dell’Ambasciata di Francia in Italia e dell’Institut français Italia.

Per il secondo anno il festival si presenta con una formula completamente rinnovata sotto il profilo tematico ed estetico, espressione della sua vocazione internazionale nell’ambito di un programma triennale europeo iniziato nel 2017 con la Germania, che si concluderà nel 2019 con l’edizione focalizzata sulla Scandinavia (Norvegia, Svezia, Finlandia e Danimarca).

Equilibrio Festival 2018, in programma dal 13 al 25 febbraio, è quest’anno dedicato alla Francia, un paese fondamentale nello sviluppo storico e attuale della danza e del balletto.

“Crediamo si tratti di un’ottima occasione per sottolineare la tenuta di un matrimonio inossidabile: il balletto è infatti una gloriosa invenzione franco-italiana – ricorda il direttore artistico Roger Salas – e dalla sua epopea si sono propagati i rami creativi giunti fino a noi in tutta la loro ricchezza e varietà. Da secoli, come due vasi comunicanti, Francia e Italia intrattengono un potente e vitale rapporto di scambio nell’ambito della danza. Il Festival Equilibrio ha concentrato la propria offerta con l’obiettivo di dar conto di una realtà che non deve rigettare le proprie fondamenta e figure mitiche, i maestri che hanno precorso i tempi e influenzato in modo significativo ciò che va in scena oggi. Il programma intende dare a nuovi spettatori l’opportunità di accostarsi a un repertorio moderno che non deve svanire dalle scene e che costituisce, in larga misura, la spina dorsale dell’arte coreutica contemporanea. Ed è proprio la Francia il crogiolo di alcune delle più grandi avventure sceniche del nostro tempo.”

Il programma di Equilibrio Festival 2018

Si comincia con la storica coreografa della “Nouvelle Danse Française”, Maguy Marin, che presenterà all’Auditorium (13 febbraio Sala Petrassi ore 21) Bit, una delle ultime creazioni della sua compagnia.

Appuntamento imperdibile è quello con il coreografo Hervé Koubi che il 21 febbraio porterà a Roma il suo spettacolo più emblematico e potente, Les nuits barbares che ha per tema la perenne commistione di culture e religioni.

I creatori di Système Castafiore ci accompagneranno il 17 e 18 febbraio in un’indimenticabile esperienza visiva ed emotiva attraverso il loro magico universo plastico con Théorie des prodiges, un susseguirsi di momenti che tentano di ristabilire l’ordine della realtà nel quale lo spazio scenico diventa esso stesso un luogo di prodigio.

Il 24 e 25 febbraio il Ballet de l’Opéra de Lyon – un ensemble da prendere a modello per la maniera con cui interpreta e diffonde il repertorio contemporaneo – metterà in scena uno spettacolo in cui spiccano Steptext, una storica coreografia di William Forsythe creata in Italia, e Sarabanda, un’opera concepita da Benjamin Millepied, il coreografo francese oggi più noto in ambito internazionale.

Il Festival Equilibrio 2018 dà il benvenuto anche al Ballet de l’Opéra di Nizza che presenta (15 febbraio) un programma denso di significato, incentrato sulle immortali pièce dei più grandi coreografi francesi del Novecento – Maurice Béjart e Roland Petit – di cui sarà possibile apprezzare due opere chiave: Cantata 51 di Bach e L’Arlésienne.

Nei giorni del festival, in collaborazione con l’Ambasciata di Francia in Italia e l’Institut français Italia sarà realizzato un incontro teorico che analizzerà la situazione contemporanea della danza francese; l’incontro avrà come protagonisti Brigitte Lefèvre, storica ballerina oggi direttrice del Festival di Danza di Cannes e Alfio Agostini, direttore della rivista internazionale BALLET2000.

Infine, negli spazi di AuditorumArte e per tutta la durata del festival, verrà allestita una mostra del celebre fotografo di scena Frédéric de Faverney.

Immagine di copertina

Equilibrio Festival

 

Simone Pacini

Si occupa di comunicazione, formazione e organizzazione in ambito culturale. Nel 2008 concepisce il brand “fattiditeatro” che si sviluppa trasversalmente imponendosi come forma di comunicazione 2.0. I suoi laboratori e le sue partnership che mettono in relazione performing arts e nuovi media sono state realizzate in 17 regioni. Dal 2015 crea progetti e tiene lezioni e workshop di “social media storytelling” per lo spettacolo dal vivo. Gestisce il b&b Giorni felici a Roma.

Leggi anche