Festival della Resilienza #resilienza17

Data: 21/08/17 - 03/09/17
Ora: -

Luogo
Macomer (mappa sotto)

Categorie


Fattiditeatro finalmente in Sardegna! Siamo social media partner della terza edizione del Festival della Resilienza (#resilienza17 sui social) promossa da ProPositivo e stiamo mettendo a punto un progetto di comunicazione resiliente per il festival. Maggiori info nelle prossime settimane!

Intanto, ci sono tre call aperte: 

  1. Call per Artisti – Esperienza di Resilienza Artistica (ERA) – scadenza 25 giugno
  2. InfoLab – Summer School sull’Innovazione Territoriale – scadenza 5 luglio
  3. Laboratori di Formazione per la Comunità

Trovi tutto a questo link!

Il Festival della Resilienza 2017

Il festival nasce da un quesito semplice: “Cosa accadrebbe se il tempo che usiamo normalmente per lamentarci delle difficoltà lo investissimo nell’analisi e la soluzione dei problemi?” Dal 2012 diamo spazio ad un’informazione costruttiva per diverse testate nazionali, in cui ogni articolo parte da un problema, solo in vista di considerarne un’alternativa, attraverso uno studio delle realtà e iniziative più virtuose. Dal 2015 abbiamo iniziato anche a connettere e far conoscere tra loro queste realtà per lo sviluppo di progetti concreti e condivisi per le comunità locali. Così è nato il Festival della Resilienza.

Nel corso degli ultimi 3 anni intorno al Festival abbiamo creato una rete di 50 partner sul suolo europeo, con lo scopo di creare un modello replicabile di rigenerazione territoriale, capace di mettere a sistema le realtà più virtuose in campo economico, sociale e culturale con i territori che maggiormente risentono la crisi e lo spopolamento in Italia. Quest’anno si svolgerà dal 21 Agosto al 2 Settembre e in queste due settimane promuoveremo la scoperta del Centro-Sardegna con 4 giorni di turismo attivo tra Nuoro, Macomer e Bosa. Un itinerario che si soffermerà sulle potenzialità e criticità del territorio sul quale i partecipanti lavoreranno e che permetterà di creare relazioni umane prima che professionali tra innovatori e artisti esterni al territorio con esperti e artisti locali.

Ci concentreremo poi sul Marghine per 8 giorni con decine di eventi socio-culturali, la sperimentazione del primo InfoLab europeo e una summer school di formazione per la comunità su diversi temi, dall’imprenditoria locale all’euro-progettazione, dal giornalismo all’arte pubblica. Il tutto avverrà a fianco di una Residenza per Artisti che andrà a coinvolgere oltre 60 tra attori, ballerini, registi, scrittori, fotografi, street-artist e musicisti italiani e stranieri, i quali al fianco di innovatori nel campo dell’arte pubblica e delle smart cities collaboreranno per creare un progetto per il territorio, animare il festival e fare formazione alla comunità.

Per riuscire in questo abbiamo aperto una call artistica e una scientifica/giornalistica, al fianco dell’offerta laboratoriale attivata dal Festival. Per saperne di più su ProPositivo e su il Festival della Resilienza invitiamo alla lettura del MasterPlan, una sintesi della progettualità messa in campo dall’associazione e fondamentale per tutti coloro intenzionati a partecipare alla call.

resilienza2

Sto caricando la mappa ....