T*Danse – Danse et Technologie IV edizione

Data: 20/10/19 - 27/10/19
Ora: -

Luogo
Cittadella dei Giovani (mappa sotto)

Categorie


Si torna ad Aosta per la III edizione di #ComunicadanzaAOSTA, il primo, più coinvolgente e appassionante workshop di social media storytelling per gli studenti del liceo. Grazie TIDA, Marco Chenevier e Francesca Fini per la fiducia, grazie Liceo Artistico di Aosta per l’opportunità!

Report 2018:

T Danse 2018: ad Aosta un modello di festival

Report 2017:

T*Danse festival: danza e tecnologia per nuovi spettatori

Dichiarazione artistica T*Danse 2019:

T*Danse festeggia il suo quarto compleanno.

In questi quattro anni T*Danse è diventato un appuntamento fisso per gli amanti delle arti performative, per chi ha voglia di riempirsi gli occhi ed il cuore di danza, di circo, di teatro, e più in generale, di tutte quelle forme ibride che chiamiamo arte. Non solo. Ogni anno, da quattro anni, T*Danse realizza qualcosa di assolutamente magico. Unisce abitanti e turisti, e ciò va oltre le barriere linguistiche, perché il corpo ne è lo strumento espressivo.

Questa edizione sarà speciale: partiamo con la testa piena di idee e progetti che vogliamo tradurre in realtà, con energia ed entusiasmo, con la voglia di ritrovarci intorno a proposte artistiche che ci fanno vibrare, in un contesto di festa, bellezza e piacere. Un piacere che può anche essere quello di scandalizzarsi: T*Danse sarà un luogo per la programmazione audace, più attenta al nuovo e ai terreni inesplorati.

Cindy Van Acker porterà in anteprima gli assoli della sua prossima creazione Shadowpieces, in alcuni “luoghi segreti” del centro storico, che saranno rivelati solo all’ultimo a chi vorrà partecipare a questo evento esclusivo. Vedremo in prima nazionale l’ultima creazione di Darragh McLoughlin, in cui giocoleria, danza e arte visiva entrano in un cortocircuito raffinatissimo; e Il coreografo Palle Granhøj presenterà nella serata dedicata al “Club degli Host” una prima assoluta.

Questo solo per citare le novità degli artisti “habitués” a T*Danse; sono tantissime le prime, tantissimi gli artisti internazionali di questa edizione, e la sezione Performance Art sarà tutta al femminile, con 4 donne performer a chiusura di ciascuna serata.

Siamo partiti dall’idea di “confine” per immaginare di tra-passare il concetto di frontiera, e portare in questa regione possibili segni per costruire scale, ponti e tunnel capaci di attraversare confini e barriere.

Ecco perché, se la programmazione resta il cuore di T*Danse, vogliamo un festival che sia innanzitutto l’emanazione dei desideri di una comunità, in cui ognuno possa farsi coinvolgere in base alle sue visioni e inclinazioni.

Invaderemo lo spazio urbano, con la follia di Marco Torrice e dei suoi melting-potters, uno degli eventi di Aspettando T*Danse: la sezione speciale per farsi coinvolgere e mettersi in gioco già dalla settimana precedente, che comprende anche l’atteso ritorno del laboratorio Corpo Poetico® e un nuovo progetto in tandem con la SFOM – Scuola di Formazione e Orientamento Musicale a cavallo tra danza, improvvisazione e musica.

Festeggeremo il mondo dell’hip-hop insieme alla sua esuberante comunità aostana con la Battlecondotta dalla Compagnie Drive, che ritroveremo nel programma del festival con uno spettacolo che fonde hip-hop, break e danza contemporanea.

Ci ritroveremo a riflettere e a condividere idee e punti di vista con Intorno agli spettacoli, nel ciclo di conferenze dedicato a Ercole Balliana presso la Biblioteca regionale di Aosta e nei feedback aperò con gli artisti in programma.

#ComunicadanzaAOSTA ci racconterà T*Danse con gli occhi (e i post) dei ragazzi del Liceo Artistico di Aosta, che saranno anche braccia e gambe del festival grazie allo straordinario progetto di alternanza scuola/lavoro.

La coreografa tedesca Anna Konjetzky ci porterà la prima del suo lavoro dedicato agli spettatori più giovani nella matinée dedicata alle scuole primarie; e le scuole di danza e di circo del territorio saranno al centro del progetto Maratona delle scuole, in cui gli allievi conosceranno da vicino gli artisti in programma e saranno essi stessi protagonisti di un momento performativo in chiusura di festival.

Senza dimenticare una vera colonna portante del festival: il programma #coinvolgiti e il suo Club degli Host, che sin dalla prima edizione hanno adottato i nostri artisti ospitandoli nelle loro case, e i volontari che vivranno insieme a noi l’esperienza del festival dal dietro le quinte.

Tante novità, tanta arte, tanta convivialità: danza, pensiero, aperitivi e… festa!

La direzione artistica
Marco Chenevier e Francesca Fini 

Il programma completo sul sito ufficiale

 

Sto caricando la mappa ....