#13 NAPOLI

 

Bqq1S3UIMAESDcZ.jpg-large_cut

 

#comunicateatro #13 NAPOLI
21 e 22 giugno 2014
B-giù

nell’ambito del ciclo di workshop #AltaAttenzione
organizzati da ManoValanza

> spettacolo analizzato

studio teatrale sullo Stavrogin de “I demoni” di Dostoevskij.
progetto di MANOVALANZA
con Fiorenzo Madonna
regia di Adriana Follieri
disegno luci di Davide Scognamiglio
elementi di scena di Selvaggia Filippini

> guest

Andrea Esposito di fanpage.it

> Storify

Bqq26IBIIAAAToM.jpg-large

One Comment

  1. Adriana Follieri
    Giu 24, 2014 @ 11:20:15

    Non posso esimermi dal condividere questo capolavoro scritto dal nostro Massimo Renzetti.

    Variazioni su “Un’altra poesia dei doni” di Borges. Omaggio a ‪#‎Comunicateatro‬

    Ringraziare voglio il diabolico labirinto dei Social Network e gli effetti che hanno sul teatro
    per la “diversità” delle creature che compongono questo universo singolare,
    per la mano che non cesserà di fare più di un disegno durante il workshop
    per la salsiccia, la pizza, il baba’ e il caffè forse i motivi principali che spingono i toscani a venire a Napoli
    Per certe vigilie e giorni del giugno del 2014
    per i duri sediolini che tutti s’aizzano dopo 10 ore di workshop tranne Adriana, per l’arte dell’amicizia, per l’ultima giornata di Massimo
    per le parole (tante) che in un crepuscolo furono dette da una postazione all’altra
    per Pacini, che conversava con gli angeli per le strade di Napoli , per i fiumi segreti e immemorabili che scesero dai nostri occhi stupiti e inebetiti,
    per il geometrico e bizzarro gioco degli scacchi e per il selfie di Fiore
    per il linguaggio dei social, che può simulare la sapienza e che annulla o modifica i passati.
    per Jobs e Mark Zuckemberg che scrissero già questa poesia, per il fatto che questa poesia ci esaurisce e ci confonde e ci sottrae alla normalita’ delle creature.

    Reply

Leave a Reply

*