Interior/a: immagini da un viaggio nell’inconscio

Nell’ambito della terza edizione di Fuori Formato – Festival internazionale di danza contemporanea e videodanza, al Teatro Altrove di Genova il 29 Giugno 2018 è andato in scena “Interior/a“, spettacolo extra-call a cura di Rete Danzacontempoligure. In bilico tra spettacolo e performance, “Interior/a” è una narrazione frammentata e onirica, nata dal dialogo tra cinque diversi mezzi di interpretazione e creazione: il suono elettronico di Guido Affini, il corpo performante di Olivia Giovannini, la luce modellante di Luca Serra, la scenografia digitale di Alexandru Teodorescu, la visione registica di Eleonora Papapietro. Creata durante una lunga residenza artistica, il lavoro è tuttora in movimento e mutazione, coerente alla sua estetica inquieta e contaminata, rendendo ogni rappresentazione inedita.

Il Festival è rimasto l’ultimo evento che ha avuto sede al Teatro Altrove, che il 30 Settembre scorso ha chiuso i battenti. Nel bilancio culturale della città di Genova, che da un punto di vista di circolazione delle idee sembra sempre più isolata e lontana da centri invece fecondissimi come Torino e Milano, oltre alla ferita per quella che risuona come la fine di un’epoca, restano una lacuna importante per il quartiere e per la vita culturale e la rabbia per la poco lungimirante assenza delle istituzioni, che con un impegno minimo avrebbero potuto invertire le sorti di uno spazio che nonostante le difficoltà lavorava non solo per attirare un pubblico occasionale ma per la costruzione di una comunità.