Lehman Trilogy di Stefano Massini debutta al Piccolo Teatro (IAT 26gen-1feb)

Lehman Trilogy è l’evento teatrale della settimana, ma c’è molto altro da vedere nei grandi e piccoli teatri di Roma, Milano e della Toscana.

Milano (Lehman Trilogy ecc.)

Le prove di Lehman Trilogy - foto: Luigi Laselva

Le prove di Lehman Trilogy – foto: Luigi Laselva

Debutta in prima nazionale Lehman Trilogy, nuova produzione del Piccolo Teatro di Milano diretta da Luca Ronconi. Centosessant’anni di storia di una delle famiglie più potenti d’America, i Lehman, sono al centro del testo di Stefano Massini: dall’America schiavista alla New York post 11 settembre, rivive in scena la storia di un Paese e dei profondi mutamenti, sociali prima ancora che economici, che hanno influenzato il mondo globalizzato (Piccolo Teatro Grassi, 29-15mar). In occasione del Giorno della Memoria in ricordo delle vittime dell’Olocausto, va in scena Avanim (Pietre) della compagnia teatrale israeliana ORTO-DA Theatre Group. Lo spettacolo trae ispirazione dal monumento di Nathan Rapoport in memoria delle vittime della Shoah: un omaggio, nel 70° anniversario dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, a una pagina dolorosa della storia (T. Studio Melato, 27-1feb). Proseguono le repliche dello spettacolo in prima nazionale LA DONNA CHE LEGGE di Renato Gabrielli regia Lorenzo Loris con Massimiliano Speziani, Cinzia SpanòAlessia Giangiuliani (T. Out Off, fino all’8). PRIMA NAZIONALE per ALBANAIA dal romanzo di Augusto Bianchi Rizzi (T. Filodrammatici, 27-1). Segnalo anche C’era una volta un re, di Gianfelice Facchetti, con Umberto Banti, Pietro de Pascalis, Claudio Orlandini e Luca Ramella (Spazio Tertulliano, 28-1feb) e IO SONO SARAH KANE an almost perfect life con NICOLETTA MANDELLI performing video Luca Lisci drammaturgia e regia Paolo Scheriani (T. alle Colonne, 30-1feb).

io sono sarah kane 12

Io sono Sarah Kane

Roma (Leonardo Capuano, Lafabbrica ecc.)

Per la stagione congiunta DOMINIO PUBBLICO in scena Elettrocardiogramma di e con Leonardo Capuano (T. Argot, 27-8feb). Scritto apposta per me, un doloroso ritratto contemporaneo del mondo dello spettacolo di Aldo Nicolaj, regia Massimo Di Michele con Giada Prandi (T. dell’Orologio, 27-1). Dopo le repliche della nuova produzione Il Gabbiano, Lafabbrica propone La trilogia dell’attesa ovvero i tre spettacoli precedenti. Regia Fabiana Iacozzilli (T. Vascello, 27-1feb – leggi una recensione). Debutto per Best Friend di Giuseppe Tantillo con Claudio Gioè e Giuseppe Tantillo, regia di Daniele Muratore e Giuseppe Tantillo (T. Vascello, 29-8feb). Segnalo anche POE SUITE – RACCONTI PER VOCE E PIANO, lettura scenica e musicale sulla narrativa del maestro del terrore Edgar Allan Poe con Vittoria Faro alla voce e Raffaele Pallozzi al pianoforte (T. Due, 30-1feb) e Il Tracollo portato in scena dalla giovane compagnia dell’Associazione Culturale La chiave delle arti (T. Lo Spazio, 27-1feb).

Toscana

Firenze > Stabilemobile – Compagnia Antonio Latella presenta CARO GEORGE di Federico Bellini con Giovanni Franzoni, regia Antonio Latella (T. Florida, 30-31)

Scandicci (FI)NAPOLISCIOSCIAMMOCCA è il primo atto di una trilogia sulle città di mare. Giancarlo Cauteruccio inizia questo viaggio con Napoli per rendere omaggio a Eduardo De Filippo e a Leo De Berardinis, Antonio Neiwiller e Enzo Moscato (T. Studio, 30-15feb).

Pontedera (PI)LA PROSSIMA STAGIONE, di e con Michele Santeramo (T. Era, 29-1feb).

Simone Pacini

Si occupa di comunicazione, formazione e organizzazione in ambito culturale. Nel 2008 concepisce il brand “fattiditeatro” che si sviluppa trasversalmente imponendosi come forma di comunicazione 2.0. I suoi laboratori e le sue partnership che mettono in relazione performing arts e nuovi media sono state realizzate in 13 regioni. Dal 2015 crea progetti e tiene lezioni e workshop di “social media storytelling” per lo spettacolo dal vivo. Gestisce il b&b Giorni felici a Roma.

Leggi anche

Il videoIAT della settimana