Per una democrazia della felicità. A settembre Roma è di nuovo SHORT

Ottava edizione per SHORT THEATRE, che quest’anno si svolgerà dal 5 al 18 settembre interamente a La Pelanda nel cuore di Testaccio a Roma. fattiditeatro è media partner per il secondo anno consecutivo e racconterà il festival su Twitter e non solo (hashtag: #shortheatre).

Momento-simbolo che ospita un’intera tribù teatrale, anche in questa edizione il festival – ideato e realizzato da AREA06 – presenta numerosi spettacoli italiani e internazionali tra cui segnalo: Julie Nioche dalla Francia, El canto de la cabra dalla Spagna, OMSK/Lotte Van Den Berg dall’Olanda, il progetto transnazionale (M)imosa, il bellissimo nuovo spettacolo di Marta Cuscunà per la prima volta (finalmente!) a Roma, l’intenso e scioccante Lolita di Babilonia Teatri, la Generazione Scenario (tra cui spicca – a parer mio – il Premio Ustica InternoEnki), la nuova École des Maîtres diretta da Constanza Macras. Tutto il programma con gli incontri e le quattro serate di dopofestival sul sito del festival, quest’anno abbellito (così come tutta la grafica) dal tocco originale e pungente di MP5 + DOGYORKE.

“Non vogliamo coltivare un’utopia. Non possiamo permettercelo. Vogliamo stare qui, ora, ridefinendo nuove architetture mentali, realizzando un atteggiamento politico. Provando a sovvertire semplicemente la dittatura della necessità, in favore di una democrazia, magari della felicità”. (Fabrizio Arcuri, direttore artistico di SHORT THEATRE)

994913_565177583540245_227960629_n

(M)IMOSA 06 cerdit Paula Court
(M)imosa – photo: Paula Court
Losers
Losers – photo: Giuseppe Antelmo
Be legend! - photo: Andrea Pizzalis
Be legend! – photo: Andrea Pizzalis