teatro elfo puccini

Il surreale Cous Cous in agrodolce di Carrozzeria Orfeo

Il surreale Cous Cous in agrodolce di Carrozzeria Orfeo

Sono ormai dieci anni dacché gli allora neodiplomati Massimiliano Setti e Gabriele Di Luca insieme a Luisa Supino fondarono la compagnia Carrozzeria Orfeo. Freschi freschi d’Accademia d’Arte Drammatica – la Nico Pepe di Udine, nel loro caso -, scelsero questo ossimoro – la durezza del lavoro di bottega, sì, ma poi anche la poesia leggera(…)

“Atti Osceni” di Bruni/Frongia a inaugurare il Progetto Wilde

“Atti Osceni” di Bruni/Frongia a inaugurare il Progetto Wilde

In scena dal 20 ottobre al 12 novembre 2017 al Teatro Elfo Puccini di Milano, “Atti Osceni” di Moisés Kaufman fa parte di un progetto Wilde di Bruni/Frongia: “L’importanza di chiamarsi Ernesto”, al debutto il 17 novembre, e poi il reading “Il fantasma di Canterville”, dal 21 novembre al 2 dicembre. Li si riconoscono subito,(…)

“Ombre folli” di Vetrano/Randisi fa volare le, da quest’anno, “Lecite/Visioni”

“Ombre folli” di Vetrano/Randisi fa volare le, da quest’anno, “Lecite/Visioni”

È iniziata mercoledì 25 ottobre 2017 – e proseguirà fino a domenica 29 – , al Teatro Filodrammatici di Milano, la rassegna di teatro LGBTQIA (acronimo di lesbiche, gay, bisessuali, transgender o transessuali, queer, intersessuali e asessuali). Giunto alla sua diciottesima edizione, il Festival si emancipa e cambia nome: da Illecite a Lecite/Visioni, “perché di(…)

Farsi prendere dal “vizio dell’arte”

Farsi prendere dal “vizio dell’arte”

Di tanto in tanto qualcuno ci casca. Di tanto in tanto, cioè, qualche drammaturgo cede alla tentazione di scrivere, in presa diretta, del proprio mestiere. Dai “Sei personaggi…” di Pirandello a “Tra cinque minuti in scena” della Coletti, se vogliamo citare una pellicola contemporanea ambientata nella banlieu meneghina. E quel che ne sortisce è lo(…)

Destrutturazione di Antigone secondo i Motus

Destrutturazione di Antigone secondo i Motus

Questo secondo contest su Antigone dei Motus – “Too late! (Antigone) too la Contest#2”,  il secondo di una serie di tre – si consuma tutto in uno spazio destrutturato – le poltroncine del teatro rimosse e, al loro posto, una fumosa arena esplicitamente pronta al match. A ridosso dell’entrata la cabina di regia ci spiazza  fin(…)

Dennis Kelly intrappola le nostre ossessioni in un bunker

Dennis Kelly intrappola le nostre ossessioni in un bunker

“After the end” suona da subito come un ossimoro. Cos’altro c’è, infatti, dopo la ‘fine’? E se qualcosa ancora c’è – da raccontare, intendo -, allora forse non era davvero la fine. Risuona di “Day after”, alludendo in qualche modo alla pertinacia del sopravvissuto e alle immagini apocalittiche di chi, passato attraverso alla più aberrante(…)

La fantasia al potere Tempesta nello Shakespeare di Bruni/Frongia

La fantasia al potere Tempesta nello Shakespeare di Bruni/Frongia

Ci sono tanti modi d’intendere il teatro – d’intrattenimento, borghese, engagé, classico, sperimentale, d’avanguardia o performance… Sì, ma poi c’è un afflato comune, che soffia trasversale nel rituale laico con cui ci si approccia all’evento drammaturgico: la speranza di vedere qualcosa di nuovo, sconvolgente, importante, emozionante. Perché il Teatro, in fondo, è e resta quella(…)

Elfo Puccini 2015/2016: “Il Teatro è l’Arte dell’Incontro”

Elfo Puccini 2015/2016: “Il Teatro è l’Arte dell’Incontro”

Ad un solo giorno dalla Conferenza Stampa di presentazione della prossima Stagione del Piccolo, ecco che, stamane, è stata la volta di quella dell’Elfo Puccini. Tutt’altro respiro. Poche le presenze istituzionali – il solo onnipresente e friendly Filippo Del Corno, assessore alla Cultura – e poi e Elio De Capitani e Ferdinando Bruni a far(…)

Sorprendente Ambra alla ricerca del suo pezzo mancante

Sorprendente Ambra alla ricerca del suo pezzo mancante

In scena per pochi giorni – dal 14 al 19 aprile -, “La misteriosa scomparsa di W” di Stefano Benni e con Ambra Angiolini fiammeggia nel cartellone dell’Elfo Puccini di Milano – come una meteora (ma con già tre anni di repliche alle spalle) da guardare con curiosità e meraviglia. In molti, infatti, saranno stati(…)

Giuliana Musso mattatrice nella ‘Fabbrica dei preti’

Giuliana Musso mattatrice nella ‘Fabbrica dei preti’

Non solo uno spettacolo sui preti – con tutte le difficoltà, i silenzi e le auto subite privazioni del farsi prete all’interno di seminari dalla disciplina rigida e non meno farneticante di quella di una caserma… Ma uno spettacolo su chi prete lo è poi effettivamente diventato nel 1965 – ante Concilio… – e si(…)