Smartphone o teatro smart: alla ricerca di un #linguaggioteatralepuro 2.0

Qualche giorno fa in un simpatico paesino noto perché si chiama come le cronache di Narnia ma senza “a” finale e “cronache di” iniziale è avvenuto questo: Filippo Timi lancia delle biastime durante lo spettacolo perché esasperato dai flash e dai video e infine non va a raccogliere gli applausi; il giorno dopo il sindaco, […]