Violapop: teatro e Fiorentina!

Uno spettacolo teatrale sulla Fiorentina? Sembra fatto apposta per me, dato che prima dei teatri frequentavo, parecchio, gli stadi. Da un po’ di anni non seguo più il calcio, ma quelle maglie viola sì, non ne posso fare a meno! E poi anche il calcio è teatro, e ci sono più affinità di quanto si creda.

I quattro protagonisti di Violapop

I quattro protagonisti di Violapop

Violapop (meglio in teatro che ladri) vede in scena Benedetto Ferrara, giornalista sportivo di Repubblica e storico conduttore di “The Nightfly, le fantastiche farfalle” su Controradio, la radio toscana punto di riferimento per più di una generazione. Ferrara firma lo spettacolo insieme a Leonardo Venturi, attore e regista della Compagnia Teatro a Manovella. Le musiche dal vivo sono di Orla e Nuto della Bandabardò.

L'ultima volta che sono stato all'Artemio Franchi, nel 2010

L’ultima volta che sono stato all’Artemio Franchi, nel 2010

Lo spettacolo, che come si legge nella presentazione non ha un punto di vista unicamente sportivo, debutta il 10 aprile al Teatro Puccini di Firenze (ore 21, replica l’11). Io non potrò vederlo, andateci voi – ovviamente con la sciarpa viola al collo – e ditemi com’è!

“ViolaPop: perché dentro c’è tutto ciò che muove le nostre passioni. Raccontiamo di calcio, di musica e di Firenze, ma in realtà parliamo d’amore. Un giornalista si confronta con un giovane attore che, a sua volta, lo guida su quel territorio magico che è il palcoscenico, mettendo a nudo scontri generazionali e idee che non muoiono mai, insieme a due musicisti che rappresentano la parte scanzonata delle nostre vite. Storie tra il surreale, il comico e l’esistenza, in un viaggio alla ricerca della passione, come benzina nel lungo viaggio alla ricerca della felicità.” (Benedetto Ferrara)

Giancarlo Antognoni, Socrates e Daniel Passarella alla Fiorentina nel 1985

Giancarlo Antognoni, Socrates e Daniel Passarella alla Fiorentina nel 1985

Simone Pacini

Si occupa di comunicazione, formazione e organizzazione in ambito culturale. Nel 2008 concepisce il brand “fattiditeatro” che si sviluppa trasversalmente imponendosi come forma di comunicazione 2.0. I suoi laboratori e le sue partnership che mettono in relazione performing arts e nuovi media sono state realizzate in 13 regioni. Dal 2015 crea progetti e tiene lezioni e workshop di “social media storytelling” per lo spettacolo dal vivo. Gestisce il b&b Giorni felici a Roma.

Leggi anche