Al Festival di Roma per un cinema più twittato e meno criticato (1/2)

“Ormai contano più i giudizi degli amici su Twitter. La critica è finita. Nessuno legge più di una riga”: così il regista del cannibal movie The Green Inferno (fuori concorso) Eli Roth al Festival Internazionale del Film di Roma (fonte: Dagospia). Fedele a questa affermazione, e dopo pochi giorni dal mio quarto compleanno su Twitter, a voi i miei tweet sui film del festival. Intanto la prima parte con i film in concorso e Alice nella città.

Lorenza Izzo e Eli Roth - interprete e regista di The Green Inferno - sul red carpet (AP Photo/Gregorio Borgia)

Lorenza Izzo e Eli Roth – interprete e regista di The Green Inferno – sul red carpet (AP Photo/Gregorio Borgia)

Concorso

Tir Alberto Fasulo IT/HR, 2013
Marc’Aurelio d’Oro per il miglior film

Seventh Code Kiyoshi Kurosawa J, 2013
Premio per la migliore regia
Premio per il migliore contributo tecnico

Quod Erat Demonstrandum Andrei Gruzsniczki RO, 2013
Premio Speciale della Giuria

Dallas Buyers Club Jean-Marc Vallée USA, 2013
Premio per la migliore interpretazione maschile
Premio BNL del Pubblico per il miglior film

Her Spike Jonze USA, 2013
Premio per la migliore interpretazione femminile

Blue Sky Bones Jian Cui CN, 2013
Menzione speciale

Out of the Furnace Scott Cooper USA, 2013
Premio Taodue Camera d’Oro per la Migliore Opera Prima/Seconda

Entre nos Paulo Morelli, Pedro Morelli BR, 2013

Sorrow and Joy Nils Malmros DK, 2013

I corpi estranei Mirko Locatelli IT, 2013

Another Mer Isabel Coixet E/UK, 2013

Take Five Guido Lombardi IT, 2013

 

Alice nella città

Heart of a Lion Dome Karukoski FIN, 2013
Menzione speciale della Giuria

Who Is Dayani Cristal? Marc Silver, Gael Garcia Bernal MEX, 2013

Simone Pacini

Master in Management per lo spettacolo alla SDA Bocconi, si occupa di comunicazione, formazione e organizzazione nel settore delle performing arts e degli eventi dal vivo. Esperto di social media e blogger, nel 2008 concepisce il brand “fattiditeatro” che si sviluppa trasversalmente imponendosi come forma di comunicazione teatrale 2.0. Gestisce il b&b Giorni felici a Roma.

Leggi anche