Bando Trasparenze: on-line il form per partecipare al festival

Torna il Bando Trasparenze: il Teatro dei Venti, in collaborazione con ATS Teatro dei Segni e Officinae Efesti, promuove la terza edizione del bando (#Trasparenze3 sui social) aperto a compagnie e singoli artisti e finalizzato alla partecipazione al festival che si svolgerà a Modena nel maggio 2015. E’ possibile inviare le proprie candidature compilando il form on-line attivo fino al 16 gennaio 2015.

Le due passate edizioni di Trasparenze si sono poste l’obiettivo di sperimentare una coesione tra teatro contemporaneo e luoghi del quotidiano, con le persone che lo vivono e che non occupano semplicemente questi spazi. Sulla base di quest’idea Trasparenze intende ancora portare avanti una contaminazione dello scenario teatrale contemporaneo, mettendolo in contatto in maniera inedita con un quartiere della città, un target e dei luoghi di estrazione popolare. Questa edizione come le passate, darà spazio concreto e operativo alla partecipazione di giovani tra i 16 e i 25 anni, la Konsulta, che con il proprio sguardo indipendente affiancheranno la Direzione Artistica composta da Agostino Riitano e Stefano Tè, nello sviluppo del progetto. La Konsulta, infatti, parteciperà attivamente alla selezione degli artisti da invitare, seguendo la loro permanenza e gli spettacoli ed elaborando riflessioni da condividere.

L'ultima edizione del festival Trasparenze - foto: Daniele Casciari

L’ultima edizione del festival Trasparenze – foto: Daniele Casciari

La terza edizione di Trasparenze è iniziata formalmente nel settembre 2014 con una serie di residenze artistiche che vedono alcune compagnie italiane e internazionali a lavoro su progetti sviluppati negli anni dal Teatro dei Venti:

30 settembre/5 ottobre 2014
La Huella Teatro (Cile) > laboratorio con i corsisti del Centro di Formazione

1/6 dicembre 2014
Scenica Frammenti (Italia) > laboratorio con Gruppo l’Albatro progetto “Teatro e Salute Mentale”

23/28 febbraio 2015
Teatar Libero (Serbia) > laboratorio con la Konsulta di Trasparenze

25 aprile/7 maggio 2015
Lo Sicco/Civilleri (Italia) > laboratorio con detenuti e internati della Casa di Reclusione di Castelfranco Emilia

Quella in corso è un’edizione particolare poiché si intreccia col decennale della compagnia Teatro dei Venti che si occupa dell’ideazione e organizzazione del progetto. Questo nuovo percorso intende porsi come un momento per valorizzare progetti già attivi a più livelli con l’idea di abitare creativamente gli spazi del Teatro dei Segni di Modena in un lavoro interconnesso con territorio e fruitori, nell’ottica dello scambio e di una piena appropriazione dei luoghi del vivere sociale: da quelli aperti, come la piazza o il parco, a quelli chiusi, come il Carcere, o segnati dallo stigma, come gli ambiti della Salute Mentale. Per questo motivo quindi i luoghi in cui il Teatro dei Venti opera (di tipo sia teatrale che non) e i target a cui l’attività normalmente si rivolge, verranno coinvolti in maniera diretta nell’ambito del progetto Trasparenze.

Laboratorio con La Huella Teatro

Laboratorio con La Huella Teatro – foto: Chiara Ferrin

Sul Bando Trasparenze

> Maggiori informazioni sul Bando si trovano leggendo la presentazione.
> La partecipazione al Bando è gratuita.
> Nel form di partecipazione viene richiesto l’inserimento di un link al video integrale dello spettacolo proposto a Trasparenze. Tale link è da considerarsi obbligatorio per la partecipazione alla selezione (anche se caricato su piattaforma in maniera privata con password).
> Sarà possibile inviare il form di partecipazione adeguatamente compilato fino al 16 gennaio 2015.

Il bar, spazio eventi e area concerti di Trasparenze allestito nel parco San Giovanni Bosco - foto: Daniele Casciari

Il bar, spazio eventi e area concerti di Trasparenze allestito nel parco San Giovanni Bosco – foto: Daniele Casciari

Video:

Simone Pacini

Si occupa di comunicazione, formazione e organizzazione in ambito culturale. Nel 2008 concepisce il brand “fattiditeatro” che si sviluppa trasversalmente imponendosi come forma di comunicazione 2.0. I suoi laboratori e le sue partnership che mettono in relazione performing arts e nuovi media sono state realizzate in 13 regioni. Dal 2015 crea progetti e tiene lezioni e workshop di “social media storytelling” per lo spettacolo dal vivo. Gestisce il b&b Giorni felici a Roma.

Leggi anche

Trasparenze 2013

L'ultima edizione del festival