Brescia: due giorni da “Stars” a Wonderland Festival

Sono stati due giorni parecchio intensi, quelli del modulo di social media storytelling all’interno di Wonderland Critic l’annuale percorso di educazione alla visione critica del teatro contemporaneo realizzato all’interno di Wonderland Festival e dedicato agli studenti dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (STArS). Per gli amanti degli acronimi, STArS sta per Scienze e tecnologie delle arti e dello spettacolo!

Gli Stars a Wonderland Festival

In due giorni abbiamo sperimentato il “twittering” durante l’incontro Lessico Contemporaneo organizzato da CReSco, abbiamo visto 4 spettacoli e ci siamo anche imbucati alle prove di C&C Company poco prima dello spettacolo. L’obiettivo è stato quello di provare a coinvolgere nuovi potenziali spettatori (le matricole dello Stars, che hanno tra i 18 e i 20 anni) unendo la formazione sulle nuove tecnologie al divertimento. Un progetto che si potrebbe collocare fra l’edutainment e l’audience engagement!

Il festival continua

Io sono ripartito ma il festival continua. Da stasera giovedì 1 a domenica 4 si terrà il secondo e ultimo weekend di Wonderland Festival con due spettacoli a sera, tra cui segnalo Teatro Akropolis, Scena Verticale, Stefano Cenci e ErosAntEros. Le attività degli Stars continuano: in aula con Leonardo Mello e sul web in una doppia direzione: con i commenti sui social (hashtag ufficiale: #wonderlandBS) e sul blog ufficiale di Wonderland Festival.

wonderland festival

Un momento di Lessico contemporaneo – foto: instagram.com/mounti.12

Storify

Come di consueto, vi lascio allo Storify, il diario (gli atti del convegno 2.0) che racconta in maniera interattiva questi giorni bresciani (scorri le slide):

Simone Pacini

Si occupa di comunicazione, formazione e organizzazione in ambito culturale. Nel 2008 concepisce il brand “fattiditeatro” che si sviluppa trasversalmente imponendosi come forma di comunicazione 2.0. I suoi laboratori e le sue partnership che mettono in relazione performing arts e nuovi media sono state realizzate in 13 regioni. Dal 2015 crea progetti e tiene lezioni e workshop di “social media storytelling” per lo spettacolo dal vivo. Gestisce il b&b Giorni felici a Roma.

Leggi anche