Misteri e fuochi a Taranto: sulla collina del Paradiso dei Tamburi

Secondo giorno a Taranto, terra di Sparta. Taras è l’unica città al mondo fondata dagli Spartani nel 706 a.C.: scopro questa notizia da Angelo, presidente dell’Associazione B&B Taranto “Terra di Sparta”, che mi racconta come il brand “Sparta” sia più cliccato in rete di “Tour Eiffel”. Un ottimo punto di partenza per consolidare il turismo in una Regione dove l'”albergo diffuso” (ovvero le reti di b&b) è stato una delle leve trainanti.

Ma il nostro centro dell’universo è il Quartiere Tamburi: la collina del Paradiso è quasi pronta e ieri sono cominciate le prove con gli attori in scena. Arrivo col bus, il modo migliore per assaporare le umanità dei luoghi. Il clima mite accompagna l’invasione dello spazio all’aperto da parte di tutti coloro che sono coinvolti nel progetto. Nel primissimo pomeriggio Armando tiene alcune interviste: con la Rai, con una TV locale, con la troupe del TPP e con gli allievi del laboratorio “Allenare lo sguardo, l’arte dello spettatore” condotto da Massimo Marino per il festival StartUp Teatro ormai alle porte.

Andrea Salvadori e Armando Punzo durante le prove - foto: Rossella Menna

Andrea Salvadori e Armando Punzo durante le prove – foto: Rossella Menna

Armando racconta dei motivi che lo hanno spinto a scegliere Taranto e il Quartiere Tamburi: la visione dell’ILVA, mentre era in viaggio per vacanza, come simbolo del nostro Paradiso negato; la volontà di tornare in questo territorio e di lavorare in uno spazio vuoto, enorme, apocalittico. Dal nostro ufficio en plein air (siamo con le sedie nel mezzo ad un campo di calcio) seguiamo fino a sera le prove che ormai sono ad uno stato avanzato: i costumi sono pronti, la processione prende forma, l’orchestra di fiati “Città di Crispiano” fa il suo ingresso nel campo e i bambini sono diligentemente coinvolti. Un campo pieno di vita attorno al deserto, che sembra una comunità nomade, un circo bianco. Non vi racconterò molto dello spettacolo che sta per nascere, vi lascio con tre immagini che svelano parzialmente e con l’appuntamento per tutti giovedì alle 21 in via Grazia Deledda (INGRESSO LIBERO, di fronte al Teatro TaTà)!

Armando Punzo durante le prove di Paradiso

Armando Punzo durante le prove di Paradiso – foto: Rossella Menna

Un momento delle prove di Paradiso - foto: Rossella Menna

Un momento delle prove di Paradiso – foto: Rossella Menna

Concludo ricordandovi che potete seguire gli altri tre eventi di Misteri e fuochi attraverso il racconto dei miei tre colleghi storyteller sul blog del progetto e sui loro profili social. Ecco un assaggio di quello che stanno combinando. Andrea Pocosgnich su Angélica Liddell a Brindisi:

Ce l'ho fatta! Ho espugnato il castello Trekking e teatro hanno molto in comune #misteriefuochi

A post shared by Andrea Pocosgnich (@andrea_pocosgnich) on

Rossella Porcheddu su Tamara Cubas a Lucera:

Andrea Esposito su Shoja Azar, Mohsen Namjoo e Shirin Neshat, a Bari:

Simone Pacini

Si occupa di comunicazione, formazione e organizzazione in ambito culturale. Nel 2008 concepisce il brand “fattiditeatro” che si sviluppa trasversalmente imponendosi come forma di comunicazione 2.0. I suoi laboratori e le sue partnership che mettono in relazione performing arts e nuovi media sono state realizzate in 13 regioni. Dal 2015 crea progetti e tiene lezioni e workshop di “social media storytelling” per lo spettacolo dal vivo. Gestisce il b&b Giorni felici a Roma.

Leggi anche