Arturo Cirillo, Andrea Rivera, Teatro nazionale sloveno (IAT + video, 15-21 dicembre)

Arturo Cirillo, Andrea Rivera, il Teatro nazionale sloveno e molto altro nell’ultimo IAT dell’anno, i consigli teatrali per Roma, Milano e la Toscana dal 15 al 21 dicembre. Il video è in fondo, se vuoi riceverlo per email iscriviti al canale YouTube di fattiditeatro). Vuoi segnalare uno spettacolo? Utilizza i commenti nei post.

Roma

134 grammi di soda caustica al T. dell'Orologio - foto: Manuela Giusto
134 grammi di soda caustica al T. dell’Orologio – foto: Manuela Giusto

Debutta il nuovo spettacolo di Andrea Rivera: HO RISORTO! Il Pasquino della scena contemporanea italiana risorge con un lavoro inedito che unisce teatro, canto, video, improvvisazione, satira, ed un altro grande protagonista: il pubblico partecipante (T. Vascello, 19-4gen). Debutto anche per The Happy Bear Show scritto e diretto da Woody Neri. L’Orso felice di Woody è un idolo che ipnotizza i bambini, divertendoli e trasportandoli in un mondo meraviglioso (Carrozzerie NOT, 18-21). Suggestivo anche 134 grammi di soda caustica di e con Francesca Romana De Berardis, regia Giuseppe Roselli: uno studio su Leonarda Cianciulli, la Saponificatrice di Correggio (T. dell’Orologio, 17-21). Eva_Unplugged a Dominio Pubblico Teatro: Federica Fracassi torna con il nuovo lavoro, in versione unplugged, ispirato alla figura di Eva Braun, tratto dal testo Innamorate dello spavento di Massimo Sgorbani, la regia è di Renzo Martinelli (T. Argot, 16-21). Teatro e musica: torna Tragico ammore: sei capitoli di un racconto circolare, rigorosamente in napoletano – la “sacra lingua delle passioni” – di Canio Loguercio, autore e interprete in scena, accompagnato dall’organetto di Alessandro D’Alessandro, fra struggimenti, giaculatorie, smarrimenti (teatroinscatola, 16-21). Teatro e musica 2: Billie la frivola, omaggio all’artista Billie Holiday, regia di Rosi Giordano: dal vivo musica, canto e parola si intrecciano creando una texture espressiva variegata attraverso i ritmi, le sonorità e le canzoni del repertorio della Holiday (T. Due, 16-21). Teatro aperitivo: Niente cchiù…tenimmo solo chesto! è un aperitivo performativo dal più intimo sapore partenopeo (T. Furio Camillo, 19).

Milano (Arturo Cirillo e non solo)

Arturo Cirillo al T. Elfo Puccini con Scnede giù per Toledo - foto: elfo.org
Arturo Cirillo al T. Elfo Puccini con Scnede giù per Toledo – foto: elfo.org

SCENDE GIÙ PER TOLEDO di Giuseppe Patroni Griffi, regia di Arturo Cirillo. “Scende giù per Toledo e va di fretta Rosalinda Sprint, è in ritardo col sarto e deve andare da Marlene Dietrich. Fra mezz’ora e quella non aspetta. Colpa della Camomilla Schulz….”: così inizia una delle più travolgenti invenzioni letterarie, la storia di un travestito napoletano, emblema della stravaganza e fragilità di una città e dei suo mutanti abitanti (T. Elfo, 16-21). Per IF Festival Internazionale Teatro di Immagine e Figura segnalo il progetto VISIONE D’INSIEME: Gli stranieri (spettacolo) e Io sto con la sposa (film): prosegue il fertile connubio tra nudoecrudo teatro e Armin Greder. Per la terza volta la compagnia si confronta con l’opera dell’illustratore-autore svizzero completando, così, un’ideale trilogia della paura, del controllo e dell’esclusione (T. Verdi, 20-23). Laura Pozone debutta con il suo LOVE IS IN THE HAIR, brillante monologo sull’universo femminile (T. della Cooperativa, 15-21). Falstaff o l’inconsueto, riduzione drammaturgica di Ombretta De Biase del testo dello scrittore poeta Cesare Vergati: lo spettacolo mette in scena il conflitto insanabile fra una qualsiasi società organizzata e chi queste regole non intende adottare, condannandosi così a subire il dileggio e la violenza (T. Oscar, 16). Danza classica giovane: gli allievi della Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala, diretti da Frédéric Olivieri, saranno impegnati con il tradizionale appuntamento di Natale, che quest’anno vuole rendere omaggio al genio compositivo di Pëtr Il’ič Čajkovskij presentando alcune delle più note coreografie ispirate alle sue musiche (Piccolo T. Strehler, fino al 21).

Toscana

Natale in casa Ivanov al T. Metastasio - foto: metastasio.it
Natale in casa Ivanov al T. Metastasio – foto: metastasio.it

Firenze: Tre spettacoli nell’ambito del progetto di Virgilio Sieni La democrazia del corpo: ROCK ROSE WOW di Daniele Ninarello, TRIO CON BANDIERA di CANI e 40.000 CENTIMETRI QUADRATI di e con Claudia Catarzi (CanGo, 19-21).

PisaOOOOOOO(IT) spettacolo di danza firmato dal coreografo italo-olandese Giulio D’Anna che ha scelto di raccontare lo stato sentimentale dei giovani adulti italiani, secondo una partitura da musical postmoderno (T. Sant’Andrea, 18)

Porcari (LU): Stefano Questorio + Roberto Castello presentano APPUNTI PER UN’ENCICLOPEDIA (studio) (Spam!, 18-19).

Prato: (Promette di essere) un grande arrivo nella mia città: NATALE IN CASA IVANOV di Alexander Vvedenskij, regia OLIVER FRLJIĆ, produzione SNT Drama Ljubljana. Lo spettacolo è incentrato su una famiglia borghese nella Russia del 1880. La storia è suddivisa in nove scene o tableaux che, insieme, seguono il destino di una famiglia di nome Puzyrev (e non Ivanov come potrebbe suggerire il titolo) durante una vigilia di Natale. La pièce è stata intesa sia come parodia di un classico della letteratura russa che come una precorritrice del teatro occidentale dell’Assurdo (T. Metastasio, 18-21). Segnalo anche  Dux in scatola di e con Daniele Timpano (Nuovo Camarillo, 20)

San Sepolcro (AR): Madame Rebinè presenta UN EROE SUL SOFA’ – Vicenda di un eroe in pensione segregato in casa, prova aperta al termine della residenza. Uno spettacolo tragicomico in cui la solitudine di un uomo sarà raccontata attraverso il mimo, il tip tap, la giocoleria, l’acrobatica, il rumorismo e la musica (T. alla Misericordia, 19)

 Video:

Giulio D’Anna - O O O O O O O O

La prima versione dello spettacolo

Il video IAT della settimana (15-21 dicembre)