Giselda Ranieri vince la prima edizione del bando Interplay StillDigital

Scelti tra 50 proposte, Giselda Ranieri e il Collettivo Diane si sono aggiudicati il premio di 4000 euro di sostegno alla produzione del bando Interplay StillDigital promosso da MosaicoDanza. Il premio “Off”, rivolto a giovani coreografi di area piemontese (1000 euro) è andato a Giulia Cervelli e Tommaso Cavalcanti. I due spettacoli digitali verranno trasmessi in streaming il 24 maggio alle ore 21 durante una serata del festival Interplay 2021.

Fino al 15 maggio è possibile votare i trailer per assegnare il premio del pubblico. Il video più votato riceverà un premio di 300 euro e verrà trasmesso il 24 maggio.

Il bando ha voluto valorizzare la creatività offrendo agli artisti la possibilità di cimentarsi liberamente nella ricerca di nuove modalità espressive, utilizzando non solo il corpo quale unico protagonista della scena (come avverrebbe in una normale ripresa di uno spettacolo); integrando le nuove tecnologie audiovisive all’interno dello spettacolo stesso, così da valorizzare e dare nuovo respiro creativo alla coreografia.

Una giuria di esperti, presieduta da Francesca Pedroni (giornalista), con Laura Gemini (Università di Urbino Carlo Bo), Simone Pacini (fondatore del brand Fattiditeatro), Antonio Pizzo (Università degli Studi di Torino), Carlotta Pedrazzoli e Valentina Tibaldi (Fondazione Piemonte dal Vivo/la Lavanderia a Vapore) e Natalia Casorati (direttrice artistica Festival Interplay) ha assegnato premi e menzioni.

Motivazioni

Il PREMIO INTERPLAY STILLDIGITAL 2021 è stato assegnato a GISELDA RANIERI / ALDES e collettivo DIANE con RE_PLAY WIRELESS CONNECTION “per la capacità di mettere in relazione spazio scenico e spazio mediale tra sperimentazione coreografica e riflessione sul formato digitale”. Il premio di 4000,00 euro sostiene la produzione originale di uno spettacolo digitale di 30 minuti.

Giselda Ranieri – foto: Ilaria Scarpa

Il PREMIO INTERPLAY STILLDIGITAL / OFF è stato assegnato a GIULIA CERMELLI e TOMMASO CAVALCANTI con AFTER “per l’utilizzo dello spazio urbano e del video sul tema della solitudine in periodo pandemico”. Dedicato a giovani coreografi piemontesi, il premio prevede un sostegno di 1000,00 euro per la produzione originale di uno spettacolo digitale di 15 minuti. I coreografi lavoreranno in team con uno studente-videomaker del DAMS/CAM di Torino.

La MENZIONE SPECIALE è stata assegnata a CLAUDIA CALDARANO e GIULIA LENZI con RIFLESSIONI “per l’originalità della ricerca giocata sulla deformazione dell’immagine e su una qualità danzante del montaggio”. Il trailer video-coreografico verrà trasmesso nella serata dedicata alla premiazione. Per la presenza “virtuale” del progetto menzionato il Festival assegna alle artiste un cachet pari a 600,00 euro.

Le SEGNALAZIONI DI MERITO sono state assegnate a MARCO AUGUSTO CHENEVIER e ANDREA CARLOTTO con SYNERGEYA AUGMENTED PROJECT “per la consapevolezza della dimensione performativa del digitale, che può trasformarsi in ‘rito contemporaneo’ potenziando l’interazione e il coinvolgimento del pubblico online” e a Compagnia OPERA BIANCO e FABIO TOMASSINI con PHANTASMATA “per la limpidezza compositiva che distilla elementi archetipici dell’espressione coreografica e per il linguaggio video che richiama le origini dell’immaginario cinematografico”.