Arriva a Milano il NoLo Fringe Festival: partecipa!

Indetto il bando di partecipazione alla prima edizione del NoLo Fringe Festival (Non sai cos’è NoLo? Leggi qui). La scadenza per mandare le proprie candidature è il 15 marzo 2019 compilando il form sul sito.

Possono partecipare artisti singoli o compagnie, di qualunque nazionalità, con spettacoli in qualunque lingua, editi o inediti. La direzione artistica opererà una selezione delle domande ricevute secondo criteri di valore artistico e di fattibilità negli spazi a disposizione.

Cos’è NoLo Fringe Festival

Il Fringe è un festival di teatro che nasce a Edimburgo nel 1947 e oggi arriva a Milano. Tra le strade del quartiere rinominato come NoLo, a Nord di Loreto, tra i ponti della ferrovia e via Leoncavallo, dal 3 al 9 giugno 2019, prenderà vita il primo Fringe Festival di Milano.

A Milano ci sono tanti festival teatrali. Ma non è mai stato organizzato un festival così!

In questa direzione, il Nolo Fringe Festival intende essere collettore delle varie anime che vivono e rendono speciale il quartiere: dalla comunità virtuale molto coesa e affiatata del gruppo Nolo Social District, all’entusiasmo propositivo dei genitori del Parco Trotter, dalla confusione multietnica e colorata delle tante attività commerciali di Via Padova, fino a chi nel quartiere non ci abita, ma trova nei locali della zona un’atmosfera unica in città.

Come funziona il NoLo Fringe Festival

  • 3 “palchi” in altrettanti pubblici esercizi della zona
  • 2 spettacoli giornalieri per ogni palco, uno alle ore 20 l’altro alle ore 21.30
  • 2 compagnie residenti in ogni palco, che si alterneranno nell’arco del festival
  • ingresso gratuito agli spettacoli, compatibilmente con la capienza massima del locale.
  • Ogni compagnia/artista replicherà il proprio spettacolo per sei giorni con orario d’inizio alle 20.00 o alle 21.30
  • L’orario delle rappresentazioni sarà soggetto a rotazione, in modo da massimizzare la visibilità degli spettacoli
  • Il palinsesto viene poi completato da workshop, panel, incontri e attività formative per artisti e pubblico

Simone Pacini

Simone Pacini si occupa come consulente free lance di comunicazione, formazione e organizzazione in ambito culturale. Nel 2008 concepisce il brand “fattiditeatro” che si sviluppa trasversalmente imponendosi come forma di comunicazione 2.0. I suoi laboratori e le sue partnership che mettono in relazione performing arts e nuovi media sono stati realizzati in 18 regioni. Dal 2015 crea progetti e tiene lezioni e workshop di “social media storytelling” per la cultura, in collaborazione con università e imprese culturali. Nel 2018 è uscito il suo primo libro “Il teatro sulla Francigena”.