Guida galattica per il Fringe di Edimburgo #3: Week zero

ENGLISH VERSION BELOW

Questa puntata ha inizio tra le nuvole, in volo per Edimburgo. Finalmente, dopo mesi di preparativi ci siamo, ancora un’ora e atterreremo nella capitale scozzese pronti ad immergerci nella moltitudine di artisti e spettatori che popolano ogni edizione del Fringe sempre più numerosi. Il nostro staff è composto da 5 persone, un numero ottimale per una trasferta al Fringe. Oltre allo staff artistico e tecnico è importante infatti avere una figura in grado di relazionarsi con il box office del venue e una responsabile della distribuzione del materiale promozionale.

Il Fringe implica una competizione che non ha pari, la città è tappezzata di poster e brulica di flyers e bisogna arivare preparati. Per darvi un ordine di grandezza noi abbiamo stampato 20.000 flyers e 1.000 posters. Inoltre abbiamo preparato delle T-shirt e delle felpe con la gafica di MADE IN ILVA da vestire  durante il volantinaggio e in tutte le occasioni di visibilità per una costante promozione dello spettacolo.

Le indossiamo già alla partenza da Bologna ed abbiamo subito la prova della loro efficacia, quando la persona in fila dietro di noi, guardando il suo telefono ci dice di aver appena ricevuto un invito alla prima di MADE IN ILVA direttamente dall’IIC di Edimburgo, sorpreso di trovare davanti a sé lo staff dello spettacolo.

T-shirt

T-shirt

Arrivati a Edimburgo inizia la folle corsa: appuntamenti con box-office, media office, arts industry office, meetings al Fringe central, ed un estenuante montaggio del nostro spettacolo che termina alle 3 di mattina.

Tutto è pronto per il debutto e per noi questa esperienza inizia nel migliore dei modi quando il METROil free press più distribuito in UK pubblica un articolo sul nostro spettacolo a un giorno dalla prima!

I primi giorni del festival sono infatti dedicati alle previews, gli spettacoli che debuttano sono innumerevoli e quest’anno una percentuale rilevante è rappresentata da quelli italiani. Il teatro Italiano al Fringe è addirittura duplicato rispetto alla scorsa edizione e molte sono le realtà che già lavorano stabilmente a Edimburgo.

Oltre a MADE IN ILVA dal 1 al 24 agosto alle 16.20 nella Main hall del Summerhall e che aprirà l’Italian show case del 4 agosto sono presenti al Fringe:

Teatro Instabile and Theandric Teatrononviolento con ANTIGONE, Compagnia Teatro in Centro con PHATOS Can you kill for love?, Charioteer Theatre and Vxx Zweetz con LIGHT KILLER, Ennio Marchetto con ENNIO MARCHETTO: The Living  Paper Cartoon, FRANCESCO DE CARLO con ITALIANS DO IT LATER, I Bugiardini con SHHH – An Improvised Silent Movie, Carlo Jacucci con VITAMIN, Riccardo Busccarini / Tir Danza con ATHELTES, Valentina Sulas con THE MOTHER OF THE PRIEST, Ursa Maior Theatre con MARCEL VOL.I – Italian Politics as a Work Art, C&C Company con MARIA ADDOLORATA, Compagnia LTD con MOTION&MOTION, Baccalà Clown con PSS PSS , Sonics con SONICS IN DUUM, Deja Donne con WILL, Fattoria Vittadini con iLOVE, Teatro Delle Moire con ELVI’S STARDUST, Naturalis Labor double bill con THE CUT TUK SHOW, oltre al Musical SIDDARTHA, la soprano Federica Gatta, i concerti di DiapasonG Choir, ANTONIO FORCIONE, Luca Villani.

MADE IN ILVA in the opening of Summerhall program 2014

MADE IN ILVA in the opening of Summerhall program 2014

Non perdete la prossima puntata dove vi racconteremo la prima settimana del Festival più grande del mondo e, per questa edizione 20014, della storia!
7 – 14 – 21 – 28 agosto 2014 nell’ambito della rubrica Instabili Vaganti On Tour

Instabili Vaganti

Leggi l’articolo su Metro

Book tickets online
Follow @MADE IN ILVA
Seguici attraverso gli scatti di Benedetta Manzi al Fringe su Facebook

READ THIS ARTICLE IN ENGLISH

We are surrounded by clouds, on our way, on a flight to Edinburgh. At last, after months of preparations we are nearing our destination: in an hour we will land in the Scottish capital and we are ready to join in the multitude of artists and spectators who populate the Fringe in greater numbers year after year. There are five people in our staff including artists, technicians and those of us responsible for the marketing – box office sales and leaflet distribution.  The Fringe is a highly competitive environment: the city is covered with posters and flyers – you need to come prepared. For a bigger impact, we printed 20.000 flyers and 1.000 posters; we also got T-shirts and fleeces with the MADE IN ILVA brand to wear during flyering and media exposure in order to maximize promotion.

We wear our T-shirts on leaving Bologna for the journey and soon enough we are reassured as the person behind us in the queue while looking at his phone tells us to have just received an invitation to the opening performance of MADE IN ILVA from the Italian Institute in Edinburgh and is pleasantly surprised to find us there.

As soon as we arrive in Edinburgh, the mad rush starts: meetings with the box office, media office, arts industry office, meetings at Fringe Central and the exhausting assembling of our show until 3:00 am.

We are ready for the debut and we have very good news: METRO, the free press with largest UK distribution, publishes an article on our show a day before the opening night!  We couldn’t have had a better start!

The first days of the Festival are especially dedicated to the previews: the participating shows are countless and there is a high percentage of Italian shows this year. Italian theatre at the Fringe has doubled compared to the previous edition and several companies are already established and working in Edinburgh.

Here are the Italian companies performing at the Fringe: Teatro Instabile and Theandric Teatrononviolento con ANTIGONE, Compagnia Teatro in Centro con PHATOS Can you kill for love?, Charioteer Theatre and Vxx Zweetz con LIGHT KILLER, Ennio Marchetto con ENNIO MARCHETTO: The Living  Paper Cartoon, FRANCESCO DE CARLO con ITALIANS DO IT LATER, I Bugiardini con SHHH – An Improvised Silent Movie, Carlo Jacucci con VITAMIN, Riccardo Busccarini / Tir Danza con ATHELTES, Valentina Sulas con THE MOTHER OF THE PRIEST, Ursa Maior Theatre con MARCEL VOL.I – Italian Politics as a Work Art, C&C Company con MARIA ADDOLORATA, Compagnia LTD con MOTION&MOTION, Baccalà Clown con PSS PSS , Sonics con SONICS IN DUUM, Deja Donne con WILL, Fattoria Vittadini con iLOVE, Teatro Delle Moire con ELVI’S STARDUST, Naturalis Labor double bill con THE CUT TUK SHOW, oltre al Musical SIDDARTHA, la soprano Federica Gatta, i concerti di DiapasonG Choir, ANTONIO FORCIONE, Luca Villani.

Instabili Vaganti
Follow us

Instabili Vaganti

Theatre company at Instabili Vaganti
Fondata a Bologna nel 2004 da Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola, la compagnia porta avanti una ricerca quotidiana sull’arte dell’attore e del performer e sulla sperimentazione dei linguaggi contemporanei. Instabili Vaganti opera a livello internazionale nella creazione e produzione di spettacoli e performance, nella direzione di progetti, workshop e percorsi di alta formazione nel teatro e nelle arti performative. Dal 2014 la compagnia cura la rubrica Instabili Vaganti on tour su fattiditeatro scrivendo diari di viaggio teatrali e reportage dei propri progetti internazionali in vari paesi del mondo.
Instabili Vaganti
Follow us

Leggi anche