Alta Attenzione: formazione teatrale a Napoli fino a settembre

L’associazione Manovalanza presenta AltaAttenzione: un ciclo di incontri di formazione teatrale a Napoli fino a settembre. Tra i docenti Armando Punzo, Mimmo Borrelli, Elena Bucci e Marco Sgrosso.. e #comunicateatro!

“Occorre studiare, sperimentare, misurare il proprio percorso con maestri e colleghi. Occorre concedere giorni alla preparazione e tutta la vita a raffinare il mestiere. Occorre dedicarsi al perfezionamento, tentare l’avvicinamento a quella forma molteplice e caleidoscopica che racchiude la propria idea dell’arte e di sé. Occorre incontrare il lavoro, i metodi, lo sguardo degli artisti che dedicandosi pienamente a questo processo possono trasmettere sapere e mestiere. Occorre infine esercizio concreto, pratica costante che misuri difficoltà e possibilità reali. È di questo che ci occupiamo, con spirito umile e ardito, creando occasioni, dando credito alla necessità di essere artisti consapevoli della propria presenza nella vita e sulla scena. Occorre mettere nuove basi per il consolidamento e la condivisione di questo prezioso dialogo. Occorre esserci, pensare, fare”.

Il progetto di formazione teatrale a Napoli AltaAttenzione è ideato da Adriana Follieri e Davide Scognamiglio. Ciascun docente, riconosciuto a livello nazionale ed internazionale, possiede un legame peculiare con la città e una corrispondenza vivissima con il terreno creativo costituito dalle nuove generazioni di artisti che la abitano. AltaAttenzione è un progetto totalmente autofinanziato, nato come reazione concreta e fattiva all’apparente palude culturale. È forte la necessità di formare artisti e cittadini con sguardo e competenze di natura internazionale, attraverso la continuità territoriale e lo sviluppo nei mestieri dell’arte e della scena.

>>> Scarica il programma completo con tutte le info <<<

Manovalanza info e contatti:
promozionemanovalanza@gmail.com | Mob: 339.1854913
Fb: ManoValanza – Twitter: Manovalanzawww.manovalanza.it

Simone Pacini

Si occupa di comunicazione, formazione e organizzazione in ambito culturale. Nel 2008 concepisce il brand “fattiditeatro” che si sviluppa trasversalmente imponendosi come forma di comunicazione 2.0. I suoi laboratori e le sue partnership che mettono in relazione performing arts e nuovi media sono state realizzate in 17 regioni. Dal 2015 crea progetti e tiene lezioni e workshop di “social media storytelling” per lo spettacolo dal vivo. Gestisce il b&b Giorni felici a Roma.