Tre eventi in uno: Taranto capitale del teatro per un giorno

Paradiso Misteri e fuochi Armando PunzoStasera debutta a Taranto Paradiso – Voi non sapete la sofferenza dei santi, uno spettacolo di Armando Punzo prodotto dal Teatro Pubblico Pugliese per Misteri e fuochi. Oggi comincia anche StartUp teatro, quest’anno unito a Puglia Showcase. Tre eventi in uno a Taranto, per qualche giorno ombelico del mondo teatrale.

Mi sveglio presto come sempre, scruto il porto dalla finestra del mio b&b che affaccia sul Mare Piccolo e ripenso a ieri, intercettando i dialoghi in dialetto stretto dei pescatori. Hanno fatto un grande lavoro gli attori/cittadini dello spettacolo di Armando Punzo durante l’ultimo intensissimo giorno di prove, andate avanti fino a oltre mezzanotte. In mattinata erano state scaricati 6 quintali di terra, a completare la scenografie che hanno trasformato il campo Atleti Azzurri del Quartiere Tamburi in un Golgota contemporaneo.

Un momento delle prove di ieri

Un momento delle prove di ieri

Stasera debutta lo spettacolo, ma mentre faccio colazione con un croissant all’amarena (dalle mie parti non si trovano!) faccio già un bilancio dell’esperienza di questi tre giorni. E non posso fare a meno di testimoniare come sia stato fatto un grandissimo, generoso, lavoro di squadra. Nel grande campo di calcio si fa davvero fatica a distinguere fra i collaboratori di Armando, la produzione del TPP, lo staff del Crest, i partecipanti ai vari laboratori, i cittadini di Taranto e i loro parenti: tutti uniti verso un traguardo comune, uno spettacolo che avrà una sola replica, per poi dissolversi tra la polvere del campo di calcio rimanendo impresso dentro chi lo ha vissuto. Perché il teatro non è (solo) rappresentazione, è cammino, sudore, vita.

Un momento delle prove di ieri - foto: Rossella Menna

Un momento delle prove di ieri – foto: Rossella Menna

Dal b&b mi sposto in albergo, dove sto finendo di scrivere il post. L’aria di Barbarina riecheggia in piazza Fontana, al bordo del borgo antico, trasmessa da una macchina con altoparlante sulla tettoia. L’atmosfera è diversa, certo, ma non posso non citare “solo per stasera, alle ore 20, i favolosi Blues Brothers! Alla Sala Grande del Palace Hotel”. Appuntamento a stasera quindi, con le statue che assomigliano a quelle di Santo Genet, con le croci che ricordano quelle di Shakespeare Know Well. Ho citato i due ultimi lavori della Compagnia della Fortezza per i seguaci del lavoro di Armando, ma Paradiso ha anche il bianco di Hamlice, il grigio Ilva e soprattutto pennellate di un celeste dolcissimo che ricorda gli occhi penetranti di alcuni tarantini.

Prove di Misteri e fuochi

Prove di Paradiso – Voi non sapete la sofferenza dei santi

Nel pomeriggio la pista di atletica in cemento che circonda il nostro campo è stata invasa dai cultori del footing: uomini e donne dalle diverse andature. Alcuni hanno girato intorno al nostro Paradiso per ore. “Ci vediamo domani alle 21!” mi dice un signore a passo di corsa. Siamo sotto l’Ilva, ma a tratti non ce lo ricordiamo.

 

Simone Pacini

Si occupa di comunicazione, formazione e organizzazione in ambito culturale. Nel 2008 concepisce il brand “fattiditeatro” che si sviluppa trasversalmente imponendosi come forma di comunicazione 2.0. I suoi laboratori e le sue partnership che mettono in relazione performing arts e nuovi media sono state realizzate in 13 regioni. Dal 2015 crea progetti e tiene lezioni e workshop di “social media storytelling” per lo spettacolo dal vivo. Gestisce il b&b Giorni felici a Roma.

Leggi anche