Anomalie: dal 31 agosto a Roma il circo in periferia

Anomalie, Il festival internazionale di Nuovo Circo Contemporaneo di Roma torna ad illuminare la periferia orientale (esattamente a Torre Maura e a Tor Bella Monaca) in un’edizione, la diciassettesima,  rinnovata, irruenta ed onirica, dedicata alla clownerie e alla street art. Al Clown, Anomalie 2023 riserva un’attenzione speciale, presentando 3 appuntamenti imperdibili: il ritorno dell’incredibile Leo Bassi (giovedì 7 settembre, foto di copertina)  maestro dell’irriverenza e dello sberleffo al potere; la prima volta a Roma dell’argentino Niño Costrini (venerdì 1° settembre) che con la sua energia travolgente incanta da anni i migliori festival europei; la irresistibile e devastante comicità e fisicità di Antonio Rezza/RezzaMastrella (venerdì 15 settembre al Teatro Tor Bella Monaca), clown contemporaneo e gran maestro dell’insensato.

Ventinove gli spettacoli di artisti provenienti da tutto il mondo,  che si esibiranno nel paesaggio urbano definito dalle suggestioni visive del collettivo di giovanissimi creativi – street artists, writers, photo visual and grafic makers ideatori e realizzatori delle scenografie effimere ed immersive – trasformando il Parco delle Canapiglie in un’anomala piazza che celebra la periferia e la strada, che trasuda vita ed emozione e naturalmente diventa ispiratrice ed espressione della creazione artistica contemporanea, della quale il circo e la street art sono declinazioni spontanee, oniriche.

In programma: clownerie, acrobatica, giocoleria; ospiti di fama internazionale quali gli argentini Duo Andaban che aprono il festival con uno spettacolo di equilibrismo e mano a mano mozzafiato, insieme ai Giullari di Periferia – Warner Circus e Elia the Juggler – che animeranno i luoghi più suggestivi del quartiere, le piazze nascoste. Dedicata al clown i due cabaret previsti il 3 e l’8 settembre con la partecipazione di Costantino Pucci e Fabrizio Velocci. Donatella Morabito nel primo studio de L’(E)-Toilette e Federica Fattori portano nel festival l’entusiasmo e la leggerezza del femminile. Imperdibile il 10 settembre la compagnia Girovago e Rondella family Theatre in Historieta di un Abrazo e due prime opere: Theseus della compagnia MeltingPot e la coproduzione con Teatro Necessario dal titolo N.I.Q.

Spazio anche ad equilibrismi, acrobazie, illusioni e mirabolante giocoleria che, insieme a quattro progetti multimediali in residenza laboratoriale partecipata, trasformeranno la dimensione visiva ed estetica dell’orizzonte Parco delle Canapiglie, in un programma eclettico destinato ad un pubblico eterogeneo. 

Compagnia Dromosofista

Lo scopo di Anomalie è quello di reinterpretare la periferia metropolitana attraverso l’innovazione e lo scambio intergenerazionale in una commistione fra un grande evento ed una festa di quartiere, dove il linguaggio universale dell’arte circense dà vita a comunità temporanee che amano immaginare, disegnare e raccontare trasformando la dimensione pubblica dello spazio urbano in luoghi di avamposto dell’arte contemporanea, nelle declinazioni del circo e della street art, simboli di partecipata ed inclusiva e di rigenerazione urbana.

Simone Pacini

Articoli correlati

Condividi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fatti di teatro - il podcast (ultimo episodio)

Vuoi ricevere "fattidinews" la newsletter mensile di fattiditeatro?

Lascia il tuo indirizzo email:

aprile, 2024

X